CS, TCBO: doppio debutto con Čajkovskij per due giovani talenti, il virtuoso del violino Kevin Zhu e la bacchetta al femminile di Giedrė Šlekytė

A soli diciotto anni, il violinista statunitense Kevin Zhu può già vantare una lunga lista di premi e di esibizioni: il più recente è il prestigioso Premio Paganini che ha ottenuto nel 2018, dopo aver trionfato anche nel Concorso Menuhin di Pechino nel 2012 aggiudicandosi – quale più giovane vincitore nella storia della competizione – il primo premio nella sezione “Junior” e quello per la miglior interpretazione di una nuova composizione. Dopo i successi con la Wiener Kammerorchester, la Philharmonia Orchestra di Londra e la Pittsburgh Symphony Orchestra, Zhu debutta con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna nella Sala Bibiena mercoledì 10 aprile alle 20.30, per la Stagione Sinfonica del teatro, con il Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 35 di Pëtr Il’ič Čajkovskij.
La prima stesura del Concerto per violino fu completata in breve tempo nel 1878 dal compositore durante un periodo di riposo a Clarens, in Svizzera, ma a causa delle difficoltà tecniche presentate dal brano ben due violinisti, ovvero il suo allievo Josif Kotek e Leopold Auer, si rifiutarono di interpretarlo pubblicamente. Per la prima esecuzione Čajkovskij dovette quindi attendere fino al 1881, quando a Vienna Adolf Brodskij lo suonò diretto da Hans Richter.
Sul podio la giovane direttrice d’orchestra lituana Giedrė Šlekytė, anche lei al suo debutto al Comunale, già Kapellmeisterin dello Stadttheater Klagenfurt dal 2016 al 2018, e ospite di orchestre quali i Münchner Symphoniker e la Filarmonica Reale di Stoccolma e di teatri come la Komische Oper di Berlino e l’Opera di Lipsia. Nella seconda parte della serata Šlekytė presenta un’altra celebre pagina di Čajkovskij, la Sinfonia n. 6 in si minore op. 74 “Patetica”. Ultimo lavoro del compositore, che morì nove giorni dopo averne diretto la prima esecuzione il 28 ottobre 1893 a San Pietroburgo, fu dedicato al nipote Vladimir Davydov al quale Čajkovskij confidò di avere in mente per la sinfonia un “programma” che però non fu mai svelato.
I biglietti, da 37 a 10 euro, sono in vendita sul sito www.tcbo.it e presso la biglietteria del Teatro Comunale di Bologna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...