‘O PAESE D’ ‘O SOLE: LE CONTES D’HOFFMANN AL SAN CARLO DI NAPOLI

“Les contes d’Hoffmann” è un’opera complessa e proprio per questo ha una diffusione più rara rispetto ad altri titoli operistici francesi. In questa occasione l’opera è stato un vero e proprio successo al San Carlo, forse uno dei più grandi di questa prima metà della stagione lirica del Massimo napoletano. E questo successo ha investito…

UNA DOMENICA AL FILODRAMMATICI: ANNALISA STROPPA E LO SPIRITO LATINO

Al teatro Filodrammatici si organizza ormai da 29 edizioni una rassegna di concerti da camera che si tengono la domenica mattina: sono generalmente una decina, ognuno con un tema specifico e un ospite, che può essere un solista, un piccolo complesso o un cantante. Presenza assidua è naturalmente l’organizzatore, Roberto Porroni, che spesso accompagna alla…

TEATRO REGIO DI TORINO: COSÌ FAN TUTTE”

A pochi giorni dalla presentazione della stagione 2018-2019, che tanto ha fatto e sta facendo discutere, muovendo estimatori, ma in maggior numero detrattori, in nome non solo di ideologie artistiche quanto più di ideologie politiche contro i rinnovati vertici teatrali, si conclude l’attuale stagione 2017-2018, con un apprezzatissimo “mini festival” mozartiano, il quale prevede l’allestimento…

TEATRO FILARMONICO DI VERONA: ANNA BOLENA

Nel 2007 al Teatro Filarmonico di Verona il Belcanto aveva vissuto un momento di grande euforia, con il debutto di Mariella Devia nel ruolo di “Anna Bolena”. Per quella preziosa occasione, nacque l’allestimento di Graham Vick, nato in coproduzione tra Verona e il Teatro Verdi di Trieste. Uno spettacolo che è nato fortunato fin dalla…

NOTTI MILANESI: ANDREA CHÉNIER ALLA SCALA

Che La Scala abbia scelto di aprire la stagione con questo Andrea Chénier rappresenta una doppia ragione di merito: primo, per la scelta del titolo. Opera splendida, troppo raramente compare sui palcoscenici mondiali. Partitura rappresentativa al massimo di quello stile ancora ibrido fra un romanticismo crepuscolare e il tentativo musicale verista, melodrammatica nel senso più…

NOTTI MILANESI: NABUCCO ALLA SCALA

Si è chiusa con un successo caloroso l’ultima recita di Nabucco la sera del 19 novembre alla Scala, nel ripreso allestimento di Daniele Abbado presentato qualche anno fa. La produzione ha rivelato di nuovo pregi e difetti. La resa pratica é senz’altro suggestiva e ben curata, nel grigiore assoluto, scarno ma elegante delle scenografie e…

NOTTI MILANESI:FALSTAFF ALLA SCALA

Si dice spesso che Guglielmo Tell e Falstaff sono i due capi dell’Ottocento musicale italiano: Rossini lo apriva e Verdi lo aveva chiuso. Forse è riduttivo vedere in quest’opera un last one : l’ultima opera di Verdi, l’ultima opera del vecchio mondo melodrammatico. Naturalmente invece Falstaff è incredibilmente proiettato verso il futuro, è una proposta…

NOTTI MILANESI: MADAMA BUTTERFLY ALLA SCALA

Madama Butterfly ha occorrenze davvero sporadiche nella cronologia scaligera del secondo dopoguerra, e in generale il teatro milanese ha sempre avuto un rapporto difficile con la partitura. La scelta della versione originale del 1904 pertanto ha sicuramente un valore simbolico, che è già stato da molti rilevato, di sanare questa relazione. Di filologia non si…

INTERVISTA AD ANNALISA STROPPA: SUZUKI ALLA SCALA

Annalisa Stroppa sta diventando sempre più uno dei mezzosoprani italiani più importanti nel mondo. Si è distinta nel repertorio belcantistico con interpretazioni importanti come Rosina ne “Il Barbiere di Siviglia” e Adalgisa in “Norma”. Il 7 dicembre 2016 inaugurerà la stagione del Teatro alla Scala nel ruolo di Suzuki in “Madama Butterfly”, in cui metterà…