IL GRANDE MAESTRO DELL’OPERA ITALIANA: INTERVISTA A MARCO ARMILIATO

Marco Armiliato è uno dei nomi più celebri della direzione d’orchestra contemporanea. Genovese di nascita, dopo gli studi ha girato il mondo, accolto sui palcoscenici internazionali più importanti (dal Metropolitan di New York alla San Francisco Opera, alla Staatsoper di Vienna) portando ai più alti livelli i grandi titoli dell’opera italiana e non solo. Durante…

CINQUANTA SFUMATURE DI VERDI ALL’ARENA DI VERONA

Spesso si dice, soprattutto in questi giorni di rilancio, che l’Arena di Verona deve essere “La Scala dell’estate”. Noi diciamo La Scala, ma anche il Metropolitan estivo, come ci conferma questo spettacolo che non sfigurerebbe sulle scene del Met, dove è abitudine consolidata quella dei Gala con più atti di diverse opere. All’Arena di Verona…

TEATRO REGIO DI TORINO: I LOMBARDI ALLA PRIMA CROCIATA

A distanza di quasi un secolo (novantadue anni, per l’esattezza), torna ad essere rappresentato sul palcoscenico sabaudo la quarta opera verdiana in ordine di composizione, ossia: “I Lombardi alla prima crociata”; un’assenza, a parer di molti, ingiustificatamente lunga per un’opera con pagine di musica di altissimo livello, ed ancor più, scrigno di alcuni dei brani…

IL LOGGIONE EMILIANO: LA GIOCONDA AL VALLI DI REGGIO EMILIA

E’ un trionfo memorabile, con tanto di “bis”, a salutare l’ultima rappresentazione del capolavoro di Ponchielli nella città del Tricolore. Una sfida vinta sotto ogni punto di vista. Chi è solito leggere negli ultimi tempi la rubrica “Il Loggione Emiliano”, avrà notato come questa pulluli quasi solo di recensioni dai toni entusiastici e del resto…

LUCIANO PAVAROTTI O BIG LUCIANO? AI POSTERI L’ARDUA SENTENZA

Chi era Luciano Pavarotti? Dopo la serata areniana di mercoledì viene da chiederselo. Per capirlo bisogna fare però una distinzione a monte, tra Luciano Pavarotti e Big Luciano. Luciano Pavarotti era quello che snocciolava senza colpo ferire i do di petto della celebre “Ah!mes amis” da “La Fille du régiment” di Donizetti, brillava nella giovinezza…

NOTTI MILANESI: LA TRAVIATA ALLA SCALA

Una pioggia di fiori e coriandoli da parte di una sala festante hanno coronato la quarta recita di Traviata, sicuramente uno dei risultati più alti sotto il profilo tecnico che si siano sentiti in Scala. Debuttava e contemporaneamente dava l’addio al ruolo alla Scala (prima di abbandonarlo definitivamente a Parigi nella prossima stagione), Anna Netrebko…

NOTTI MILANESI: DON CARLO ALLA SCALA

Prima di raccontare quanto ho ascoltato e visto il 29 Gennaio scorso, mi sia concesso di spiegare brevemente le ragioni di una preferenza meramente personale. Chi non voglia leggere l’ennesima opinione sulle versioni di Don Carlo può tranquillamente saltare questo passaggio. Credo che questa versione in cinque atti “stile opera italiana” sia quella tutto sommato…