NOTTI MILANESI: LA FINTA GIARDINIERA ALLA SCALA

Il consueto appuntamento stagionale con un’opera suonata con strumenti storici, inaugurato dalla nuova sovrintendenza, quest’anno si è orientato sul giovane Mozart, riportando in scena un titolo sicuramente non frequente ma nemmeno del tutto sconosciuto, che anzi ha ottenuto negli ultimi decenni una attenzione senz’altro meritata: La finta giardiniera, dramma giocoso rappresentato a Monaco nel 1775…

LA MACCHINA TEATRALE PERFETTA: DON GIOVANNI ALLA FENICE

Spesso ci si dimentica quando si entra in teatro e si assiste uno spettacolo di tutta la macchina che c’è dietro quello che si vede: è un formicaio di persone, un brulicare di passioni umane al servizio del pubblico. È facile applaudire i protagonisti alla ribalta, ma quell’applauso va dedicato con il cuore a tutti…

NOTTI MILANESI: DON GIOVANNI ALLA SCALA

Robert Carsen: un nome e tutto un programma. Il sovversivo regista canadese tanto amato nel mondo della lirica, è ritornato alla Scala con il suo Don Giovanni. Don Giovanni è sempre stato uno dei personaggi più controversi e complicati della storia operistica mondiale e il regista ha saputo eguagliare con innovative tecniche stilistiche sia l’uomo che l’opera….

NOTTI MILANESI:FALSTAFF ALLA SCALA

Si dice spesso che Guglielmo Tell e Falstaff sono i due capi dell’Ottocento musicale italiano: Rossini lo apriva e Verdi lo aveva chiuso. Forse è riduttivo vedere in quest’opera un last one : l’ultima opera di Verdi, l’ultima opera del vecchio mondo melodrammatico. Naturalmente invece Falstaff è incredibilmente proiettato verso il futuro, è una proposta…