LA CELEBRAZIONE DELL’AUTODISTRUZIONE: SALOME AL TEATRO FILARMONICO

Umberto Saba nelle sue “Scorciatoie e raccontini”, pubblicate per la prima volta nel 1946, scrisse: “Il Novecento pare abbia un solo desiderio: arrivare prima possibile al Duemila”. Il poeta e prosatore triestino ci suggerisce lo spirito dello scorso secolo, il suo impeto autodistruttivo, affetto da piromania. Salome ben incarna tutto questo, una creatura devastatrice, schizofrenica…

LA VITA IN SCENA: LE NOZZE DI FIGARO AL TEATRO FILARMONICO DI VERONA

Mario Martone scrive nelle sue note di regia che “Le Nozze di Figaro”, come tutti gli altri titoli della trilogia Mozart/Da Ponte non mettono in scena la vita, ma “sono vita”: mettono in scena l’esistenza umana, con i suoi vizi e le sue maschere (ovviamente non maschere pirandelliane che sono tutt’altra cosa). Susanna, Figaro, Il…

ARENA DI VERONA 2017: VIVA NABUCCO!

L’Arena di Verona ha vinto la sua sfida, quella di proporre al suo pubblico una nuova produzione, dopo due anni dall’allestimento (piuttosto noioso) di “Un ballo in maschera” firmato da Pier Luigi Pizzi. Ora la prossima mossa sarebbe quella di rinnovare un po’ il repertorio. Non è vero che non molti titoli sono adatti allo…

ARENA DI VERONA 2017: NABUCCO

Un teatro di successo si contraddistingue per la produzione di spettacoli che siano competitivi nel panorama internazionale e che stiano di pari passo all’innovazione continua del mondo dell’arte, che non è come si vuole credere (soprattutto in Italia) impregnato di naftalina e coperto da ragnatele, ma anzi in continuo movimento e rinnovamento. E le ragnatele…

Arena di Verona: AIDA (28 agosto 2016)

Quello del 2016 all’Arena di Verona è stato un Festival tormentato da mille incertezze, mille dubbi e mille difficoltà. Tuttavia grazie alla professionalità e all’amore che i lavoratori della fondazione Arena hanno per il proprio mestiere ogni sera si è ripetuta la magia che ormai da 103 anni si ripete in questo luogo. La recita…

Arena di Verona: CARMEN (16 luglio 2016)

Carmen è, dopo Aida, la regina delle opere areniane, e quella firmata da Franco Zeffirelli è una produzione intramontabile, perché scorre su binari teatrali ben assestati e scorrevoli. Sicuramente rispetto ad altri allestimenti areniani firmati da Zeffirelli (pensiamo a Il Trovatore o Turandot) ne andrebbe meglio curata la resa teatrale , importante in un’opera come…