Arena di Verona: TURANDOT (25 agosto 2016)

Turandot pare essere stato il titolo che più ha attratto il pubblico, quest’anno all’Arena di Verona. Lo spettacolo di Zeffirelli rimane un caposaldo, per l’incanto e la magia che riesce a creare. E’ uno spettacolo intelligente, che non ha momenti morti e che garantisce una scorrevolezza, spesso negata agli spettacoli areniani, è il caso dell’Aida…

Arena di Verona: CARMEN (23 agosto 2016)

I puristi storcerebbero sicuramente il naso davanti all’irrefrenabile battimano del pubblico sui couplets di Escamillo e sul corteo dei toreador. Noi no. Questo perché l’essenza dell’opera in Arena è la sua dimensione popolare, adatta ad un pubblico che va dal turista (spesso neofita) al melomane più acceso. Carmen è un’opera che per certi versi si…

Arena di Verona: TURANDOT

Quando nel II atto di Turandot si aprono le porte della reggia dorata dell’imperatore Altoum il pubblico rimane sempre ammirato e scatta un grande applauso. È questo il segreto dello spettacolo pensato per L’Arena da Zeffirelli nel 2010, sulla base di quello realizzati alla Scala e al Met: la scorrevolezza e la capacità di stupire…

Arena di Verona 2016: LA TRAVIATA (con Ekaterina Bakanova)

La Traviata è l’opera che ispira probabilmente le interpretazioni più diverse, sicuramente per il tema sempre vivo, che è quello dell’amore e morte, ma anche quello della mercificazione del corpo di una giovane donna, che scopre di poter “esser amata, amando”.  Da qui tutti i registi ne hanno dato una loro visione, più o meno…

Arena di Verona 2016: LA TRAVIATA

Nella seconda recita di Traviata all’Arena di Verona (ieri 5 luglio), Violetta è finalmente riuscita ad esalare l’ultimo respiro, dopo una prima tormentata dalla pioggia e dall’entusiasmo calcistico. Il cielo con i fulmini e con il vento non ha comunque mancato di partecipare anche ieri sera alla tragedia della Valery, come se la poveretta fosse…

ARENA DI VERONA 2015: NABUCCO (1 SETTEMBRE 2015)

Trovare l’Arena vuota per un’opera popolare come “Nabucco” è veramente triste. Non capiamo se il problema sia il costo dei biglietti (talvolta esagerato) o la mancanza di titoli stimolanti e diversi…..certo è che la recita di ieri sera non demeritava per qualità artistica. La regia di Gianfranco De Bosio con le scene di Rinaldo Olivieri…