“È UN BEL NODO…”: IL SIGNOR BRUSCHINO

Il Signor Bruschino, ossia il figlio per azzardo, tratto da La fils par Hasard (1809) di Alissan de Chazet e E. T. Maurice Ouryè è una farsa di Gioachino Rossini scritta per il Teatro San Moisè di Venezia e che andò in scena per la prima volta il 27 gennaio 1813 non riscontrando alcun successo, ma…

“IO VIVO IN TE, TRIONFALMENTE, O AMOR!”: ISABEAU DI MASCAGNI

Il Medioevo diventa per gli autori sia musicali che letterari del Tardo Ottocento e dei primi vent’anni del Novecento un baule di gioielli da cui attingere per rinnovare la propria arte, per creare un linguaggio espressivo nuovo. La ragione per la quale essenzialmente il Tardo Medioevo fu di grande ispirazione per il Decadentismo è che l’oscurità…

GUARDARE AL FUTURO….YOUNG ARTIST PROGRAM ALL’OPERA DI ROMA

Il 6 dicembre scorso, mentre il Teatro dell’Opera di Roma fremeva per i preparativi di una delle recite di Rigoletto, inaugurale di stagione, abbiamo avuto il piacere di intervistare Eleonora Pacetti, giovane e determinata responsabile di “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma, e Murat Can Güvem, giovanissimo tenore turco facente parte del…

FEDERICO LONGHI: STORIA DI UNA SETTIMANA STRAORDINARIA

La vita dei cantanti è spesso frenetica, fatta di grandi viaggi, di grandi solitudini, ma anche di eccezionali avventure. L’avventura della quale vi parliamo oggi è quella di Federico Longhi, la cui carriera è sempre più interessante e intensa, tanto da essere stato protagonista recentemente di una settimana davvero intensa. Nelle scorse settimane “La Fille…

DIVA ASSOLUTA: VIRGINIA ZEANI E LA “ROSSINI RENAISSANCE”

Per circa 648 serate è stata Violetta ne “La Traviata”, incarnando un personaggio unico, un’interpretazione che ha fatto storia. Ridendo ricorda sempre quanto le fanno male le ossa per tutte le volte che è “morta” in scena. Ma la carriera di Virginia Zeani non è stato solo questo. È stata la carriera di un’artista che…

MARIA CALLAS, OVVERO NORMA

Dopo 40 anni dalla morte di Maria Callas, non è possibile renderle omaggio degnamente , senza passare per uno dei suoi cavalli di battaglia, Norma. Ma, per capire il legame intrinseco fra un’artista immensa e questo ruolo, è bene mettere in chiaro che: Norma non è un ruolo, non è un’opera, non è un melodramma….