CS, TCBO: JURAJ VALČUHA DIRIGE LA SALOME FIRMATA DA GABRIELE LAVIA

«Ah! Ho baciato la tua bocca, Jochanaan. / Ah! Io l’ho baciata, la tua bocca, c’era / un sapore amaro sulle tue labbra. Era il / sapore del sangue? No! Ma forse era / quello dell’amore?» Sono i versi – a metà tra innocenza allucinata e perversione – del monologo finale della Salome di Richard Strauss, che ritorna, dopo nove anni…

UN CAMALEONTE DA PALCOSCENICO: INTERVISTA A NICOLA PAMIO

Magda Olivero li chiamava i “gregari”, quei cantanti che non interpretato un ruolo principale, ma stanno a fianco ai protagonisti e sono il vero sostegno dell’opera. Non è così difficile uscire da teatro e ricordarsi più l’interprete del ruolo di fianco, che non il protagonista. Noi come la grande Diva Olivero vogliamo seguitare a chiamarli…

LA CELEBRAZIONE DELL’AUTODISTRUZIONE: SALOME AL TEATRO FILARMONICO

Umberto Saba nelle sue “Scorciatoie e raccontini”, pubblicate per la prima volta nel 1946, scrisse: “Il Novecento pare abbia un solo desiderio: arrivare prima possibile al Duemila”. Il poeta e prosatore triestino ci suggerisce lo spirito dello scorso secolo, il suo impeto autodistruttivo, affetto da piromania. Salome ben incarna tutto questo, una creatura devastatrice, schizofrenica…

Teatro Regio di Torino: Salome

“Mater artium necessitas” tradotto in italiano come “La necessità è la madre delle abilità”; non potrebbe esserci proverbio più adatto a descrivere le vicende legate alla produzione della Salome Straussiana al Teatro Regio. Lo spettacolo, fulcro fondamentale del Festival dedicato a Richard Strauss, che segue al Festival Alfredo Casella del 2016 ed al Festival Antonio…