CS, TCBO: LA RESURREZIONE DI MAHLER SECONDO ASHER FISCH

C’è una pagina sinfonico-corale dalle dimensioni grandiose al centro del secondo concerto che la Stagione del Comunale dedica alle sinfonie di Gustav Mahler: domenica 14 aprile alle 17.30, nella Sala Bibiena, torna sul podio dell’Orchestra e del Coro del teatro bolognese l’israeliano Asher Fisch per dirigere la Sinfonia n. 2 in do minore detta Resurrezione. Noto…

CS, TCBO: doppio debutto con Čajkovskij per due giovani talenti, il virtuoso del violino Kevin Zhu e la bacchetta al femminile di Giedrė Šlekytė

A soli diciotto anni, il violinista statunitense Kevin Zhu può già vantare una lunga lista di premi e di esibizioni: il più recente è il prestigioso Premio Paganini che ha ottenuto nel 2018, dopo aver trionfato anche nel Concorso Menuhin di Pechino nel 2012 aggiudicandosi – quale più giovane vincitore nella storia della competizione –…

CS, TCBO: Shiyeon Sung e Andrea Lucchesini suonano Bartók, Beethoven e Dvořák

Debutta nella Stagione Sinfonica del Teatro Comunale di Bologna il pianista Andrea Lucchesini, apprezzato dal Daily Telegraph per aver dimostrato «che il virtuosismo è solo una parte di un affascinante ventaglio di timbro, stile e mordente armonico». Vincitore del Premio Accademia Chigiana e del Premio Abbiati, domenica 3 marzo alle 17.30 nel teatro felsineo, Lucchesini propone una…

CS, TCBO: rinviato ad ottobre Amore di Svetlana Zakharova

L’étoile Svetlana Zakharova ha informato il Teatro Comunale di Bologna che, per motivi di salute, ha dovuto cancellare i suoi impegni per le prossime settimane. Il Teatro, pertanto, è costretto a rinviare le due recite dello spettacolo Amore, previste per mercoledì 27 e giovedì 28 febbraio, rispettivamente ai prossimi 14 e 15 ottobre 2019. Gli abbonamenti…

CS, TCBO: JURAJ VALČUHA DIRIGE LA SALOME FIRMATA DA GABRIELE LAVIA

«Ah! Ho baciato la tua bocca, Jochanaan. / Ah! Io l’ho baciata, la tua bocca, c’era / un sapore amaro sulle tue labbra. Era il / sapore del sangue? No! Ma forse era / quello dell’amore?» Sono i versi – a metà tra innocenza allucinata e perversione – del monologo finale della Salome di Richard Strauss, che ritorna, dopo nove anni…